All Sailing

Vai ai contenuti

Menu principale:

 
 
 

L'Associazione "All Sailing" nasce dalla volonta' di un gruppo di amici di valorizzare e promuovere le ricchezze della riviera Romagnola e coniugare terapia riabilitativa con momenti di socializzazione per bambini ed adulti diversamente abili.

A tale scopo l'Associazione "All Sailing" si sta' gia' occupando del restauro e recupero del Fast cruiser 42 R- Black che sara' utilizzata per uscite giornaliere e accessibile anche a persone con disabilita' a livello psichico e motorio.

Tra gli interventi riabilitativi innovativi che nei recenti anni sono stati formulati per stimolare ed esaltare le doti dei singoli nell'ambito del disagio fisico, psichico e sociale, la pratica della vela ha dimostrato per l'entusiastica risposta di chi ha potuto sperimentarla, di essere un'alternativa valida, promuovendo un incremento della qualita' della vita dei soggetti coinvolti, a tale scopo l’associazione “All Sailing” si avvarrà della collaborazione di persone professionali abilitate all’insegnamento di questa disciplina.

La Barca a vela, di 13 metri fu progettata originariamente con lo scopo di sfruttare le potenzialita' di questo sport per le persone diversamente abili prendendo in considerazione la filosofia progettuale del DFA che prende in considerazione la varieta' degli individui e degli utenti fruitori di ambienti, sistemi e servizi e che vede la normalita' nella diversita':disabili, normodotati, anziani e bambini.

Il DFA applicato alla ristrutturazione di una barca insegue uno scopo particolare quello delle relazioni tra individui da una parte e oggetti, sistemi e ambiente dall'altra, per far si che queste relazioni si stabiliscano senza alcun tipo di ostacolo.


Questa uguaglianza di possibilita' offerte non va intesa come banale omologazione ma come rivalutazione della partecipazione verso attivita' nelle quali le persone disabili possono portare il loro contributo. Lo sport rende tutti campioni"nella costruzione•e accetazione di se', nella crescita individuale e collettiva".



L’attivita’ fisica diventa fondamentale per esprimersi, sperimentare se stessi e gli altri: il disabile puo’ mostrare la capacità dell’uomo di trascendere i propri limiti e superare le barriere e rivedere la definizione di disabilita’/abilita’.


“Lo sport deve essere patrimonio di tutti gli uomini e di tutte le classi sociali”

 
 
 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu